Forte Carpenedo - Montagnando.it

Forte Carpenedo

la prima Cintura fortificata di Mestre (m 10)

 



Forte Carpenedo - il pontile d'ingresso


Un altro forte della prima cintura fortificata, visitato il 10 ottobre 2008, è il forte Carpenedo. Situato in via Vallon proprio ai confini settentrionali della città di Mestre, serviva a difendere la città e soprattutto Venezia dal nemico proveniente da Trieste o Treviso. Infatti se si fosse riusciti a superare il suo sbarramento sarebbe rimasto solamente forte Marghera a difendere Venezia.



Forte Carpenedo - la caponieraForte Carpenedo - portale d'ingressoForte Carpenedo - la garitta


Quando siamo in prossimità del forte, alcuni cartelli ci guidano verso di esso, ma si rimane sorpresi di come un'opera così grande e imponente possa quasi passare inosservata. La struttura appare subito nel suo rigore e severità, con la garitta, il portale in pietra lavorata, il largo fossato che circonda la fortificazione e l'esile pontile che ci guida al portale d'ingresso. Ancora prima d'entrare sulla sinistra compare subito una struttura di difesa chiamata caponiera con il compito di permettere ai soldati di difendere l'ingresso al forte attraverso le strette feritoie verticali.


Forte Carpenedo - le feritoie nella caponieraForte Carpenedo - particolare del meccanismo del ponte levatoioForte Carpenedo - indicazioni del ponte levatoio


Feritoia per mitragliatrice e per fucilieri, l'interno del portone principale e una lastra in pietra con l'indicazione per il ponte levatoio.


Forte Carpenedo - Il corridoio d'ingressoForte Carpenedo - La volta in mattoni dell'ingresso

Il corridoio centrale d'ingresso e la sua volta in mattoni costruita per sopportare i colpi delle artiglierie, Sempre nel corridoio subito dietro alle postazioni per la difesa ravvicinata dell'ingresso troviamo sulla sinistra il corpo di guardia e sulla destra la prigione.


Il traversone centrale

Forte Carpenedo - Traversone



Traversone

Appena interno del forte ci appare subito il traversone centrale che attraversa il grande spiazzo interno in senso trasversale. Infatti il forte, di tipo prussiano, costruito su ispirazione dei forti dell'ingegnere austriaco Andreas Tunkler, ha una pianta pentagonale schiacciata con le costruzioni adossate lungo le mura perimetrali. Nel cortile centrale che si viene a creare c'è la struttura dei servizi accessori. Le strutture adossate alle mura esterne, sono protette esteriormente dai tiri d'artiglieria da un pendio in terra che termina direttamente nel fossato.

Forte Carpenedo - Particolare sul traversoneForte Carpenedo - Il traversone visto d'infilata



Caponiera

Sulla sinistra appena all'interno del forte, un corridoio attraversa i bastioni e conduce alla caponiera. Costituita da un corridoio che corre attorno ad una stanza centrale con la funzione di deposito e riservetta. Lungo il lato perimetrale le feritoie permettono di difendere il fronte di gola del forte, dal portone d'ingresso al pontile, fino al fossato antistante. La struttura è bassa e defilata, costruita con spessi mura in pietra mentre il soffitto è costituito da un doppio ordine di putrelle in ferro, protetto alla fine da uno spesso strato in terra.


Forte Carpenedo - L'interno della caponieraForte Carpenedo - Le feritoie per fucilieriForte Carpenedo - Particolare del soffitto in putrelle



Il portone d'ingresso dall'interno

Forte Carpenedo



Le costruzioni del forte lungo il perimetro.


Forte Carpenedo - Edifici lungo il perimetroForte Carpenedo - Vista d'infilata




Batterie in barbetta

Costruito tra il 1886 e il 1889, il forte disponeva di tredici doppie batterie di cannoni in barbetta lungo i due lati del fronte d'attacco e di altre postazioni a supporto disposte alle estremità. In totale era dotato di circa una ventina di pezzi di medio calibro. Ma già nel 1902 si resero necessarie ulteriori lavori per apportare delle migliorie, dettate dalla necessità di dotare il forte di una batteria di cannoni da 149G che garantivano una gittata maggiore.


Forte Carpenedo - Il fronte delle batterieForte Carpenedo - Una doppia postazioneForte Carpenedo - Particolare dell'attacco dell'affusto al basamento



Ogni batteria è dotata di un collegamento con il piano sottostante, necessario per l'approvigionamento delle munizioni. Al centro la porta che da sulla scala mentre sulla finestra a lato una mensola a bandiera con una gru manuale per le munizioni.

Forte Carpenedo - Il collegamento con il piano sottostanteForte Carpenedo - Gru manuale a catena

Il collegamento con la S. Barbara era invece garantito da un unico lungo corridoio centrale che scorre all'interno lungo tutta la struttura. Gli edifici lungo il perimetro ospitavano le camerate, la dispensa, le cucine, le stalle, vari depositi e inizialmente anche la Santa Barbara con le munizioni trasferita successivamente nel corpo del traversone centrale.


Forte Carpenedo - La stallaForte Carpenedo - Il collegamento con la zona postazioniForte Carpenedo - Architrave con l'iscrizione originale


Nel traversone centrale invece vi erano i servizi logistici con locali comando, gli uffici, la fureria, sartoria e l'infermeria. Successivamente alla costruzione, durante le modifiche si rese necessario anche spostare qui i depositi munizioni per preservarli dall'umidità, in quanto inizialmente troppo vicini al fossato.



Forte Carpenedo - SartoriaForte Carpenedo - Aula

Torniamo all'esterno per salire sugli spalti


Forte Carpenedo - Le strutture sotto le batterie in barbettaForte Carpenedo - Gli spaltiForte Carpenedo - Gli spalti


Le strutture del fronte d'attacco sotto le batterie in barbetta, nelle altre foto gli spalti sul fronte di gola.

Salendo sugli spalti è possibile compiere il giro dell'intero perimetro del forte dove oltre a trovare le postazioni delle batterie all'aperto è possibile osservare dall'alto ogni angolo del forte. Sugli spalti, completamente ricoperti di terra, sono cresciuti arbusti e alberi tanto che non sembra di essere in un forte ma in un parco.





Postazioni contraeree

Alle estremita degli spalti furono aggiunte delle postazioni contraeree, per migliorare la difesa del forte. I basamenti sono in ottimo stato, tanto da permettere di scorgere ancora le indicazioni dei gradi, inoltre è ancora presente la piastra circolare in ferro sulla quale scorrevano i cuscinetti del pezzo di artiglieria contraerea.


Forte Carpenedo - Postazione ContraereaForte Carpenedo - Postazione ContraereaForte Carpenedo - Particolare della ghiera graduata



Per concludere abbiamo una foto presente nel forte che riguarda il forte di Tre Porti



Forte Carpenedo - Forte Tre PortiForte Carpenedo - PlanimetriaForte Carpenedo - pianta delle rampeForte Carpenedo - pianta delle murature


le planimetrie con i progetti di costruzione. Nell'ultimo disegno con le lettere A sono indicate le caponiere laterali.







Fauna presente nel parco attorno al forte


Forte Carpenedo - NutriaForte Carpenedo - Anatra Selvatica e Germano Reale





Anno di costruzione:

Costruito tra il 1886 e 1889. Ammodernato nel 1902.



Cenni Storici ed Ambientali:

Assieme ai forti gemelli Gazzera e Tron costituisce la prima barriera difensiva oltre al forte Marghera alla difesa di Venezia. Successivamente adibito a polveriera, segui poi un periodo di abbandono fino a che fu preso in consegna dal Comune di Venezia e dato in gestione a un gruppo di volontari i quali oltre al forte ne curano il parco del forte e le salette adibite a museo storico.


Proprietà:

Demanio Militare in consegna al Comune di Venezia


Link:




Come si raggiunge:

Località: Via Vallon, Mestre, Venezia


Dalla tangenziale cittadina di Mestre in direzione Trieste, prendere l'uscita per Venezia/Treviso/Triestina, alla rotonda prendere la terza uscita e imboccare Via Martiri della Libertà/SR14 in direzione Mestre, svoltare alla prima a destra in Via Pietro Berna, alla fine della via girare a sinistra e imboccare Via del Boschetto, svoltare a sinistra e imboccare Via Vallon, prendere la prima deviazione a sinistra, siete arrivati. Possibilità di parcheggio vicino al forte.




Mappa




Forte Carpenedo
SCHEDA PERCORSO
Provincia:Venezia
Comune:Mestre-Venezia
Coordinate punto di arrivo:45.51549 - 12.25545
(45°30'56" N - 12°15'20" E)
Altitudine di partenza (m):10
Altitudine di arrivo (m):10
Difficoltà del percorso:T - Turistico
Ore a piedi:
(andata e ritorno, esclusa visita)
0
Come si raggiunge:A piedi, In mountain bike, In auto
Tipologia:Storico, Naturalistico




Grazie per la vostra visita.




Data visita:
Creato il: 17/07/2011

Autore: Flavio C.

 

Altri itinerari nelle vicinanze:




;-) :-) :-D :-( :-o :-O B-) :oops: :-[] :-P
Commento
E' possibile modificare le sottoscrizioni o l'invio automatico di nuovi commenti inseriti di questa pagina su Iscriviti a Montagnando.
Per la rimozione dei propri commenti scrivere a montagnando@montagnando.it
Ci riserviamo il diritto di eliminare i commenti ritenuti diffamatori, pubblicitari e non inerenti al contenuto.
Per prevenire lo SPAM automatico, inserisci nella text-box il testo che visualizzi nell'immagine. Inoltre controlla che il tuo browser supporti i cookie, altrimenti il sistema non riconoscerà il controllo e non ti sarà inserito il commento. Grazie.
Aggiorna Captcha »
favoloso
:-P:-[]:oops:B-):-O:-o:-(:-D:-);-)
Lele # 03/06/2012 17:58:20


IMPORTANTE: Il materiale presente nel sito è puramente indicativo. L'utilizzo libero e personale delle informazioni, contenute all'interno del sito, è e rimane di responsabilità dell'utente. Non ci si assume alcuna responsabilità giuridica nel caso di incidente o danni di qualsiasi genere ed origine nell'uso del citato materiale. La visualizzazione o la stampa di informazioni contenute nel sito www.montagnando.it implicano, in modo imprescindibile, la presa visione e l'accettazione di quanto contenuto nell'allegata NOTA INFORMATIVA DI RESPONSABILITA' riguardante la "responsabilità dell'utente" nell'utilizzo delle sopracitate informazioni.

Attenzione: per visualizzare gli annunci pubblicitari viene utilizzato un cookie DoubleClick DART. L'utilizzo di questo cookie consente a Google di pubblicare annunci mirati per gli utenti. Questi cookie non permettono in alcun modo di identificare personalmente l'utente e non includono dati personali.





In questo sito utilizziamo cookies di profiliazione e di terze parti per l'inoltro di pubblicità mirata. Nell'informativa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Continuando a navigare in questo sito acconsenti all'uso dei cookies. Ok Informativa

- Stampa -