Monte Casale

Il monte dei sette laghi (m 1630)

 

Monte Casale visto dalle Marocche di Dro

Monte Casale visto dalle Marocche di Dro

Nell'angolo a sinistra il monte Casale tra le nuvole, visto dalle Marocche di Dro


Una bella escursione in montagna consigliata agli amanti dei panorami e dei paesaggi. Il percorso é mediamente impegnativo per la lunghezza e la salita dell'ultimo tratto. Il tragitto inizia a Comano sulla strada alla sinistra della chiesa, si passa oltre all'albergo "La Panoramica", dove volendo é possibile acquistare il permesso per raggiungere con l'auto i prati vicino al rifugio Don Zio, si prosegue lungo la strada asfaltata chiamata non a caso "Strada Panoramica". Dopo alcuni tornanti troviamo il primo parcheggio, dove senza il necessario permesso non é possibile proseguire, si prosegue a piedi lungo la strada sterrata attraverso i pendii boscosi, fino a raggiungere in localitá "Paghera-Madonnina" a quota 1300 m.


Il percorso

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

Il percorso diventa ripido su fondo lastricato fino a raggiungere localitá "Le Quadre" dove a destra, parte il sentiero 408 che porta alla Malga Valbona. Si continua lungo il sentiero che con una grande curva a destra ci porta ai prati della localitá "Le Quadre", dove l'orizzonte si apre ed é possibile iniziare ad ammirare lo spettacolo della natura: dai pascoli montani con i suoi fiori, ai panorami delle cime circostanti e ai paesaggi che si aprono verso la Valle e i suoi paesi. In salita ancora rapida lungo i pascoli si giunge al Rifugio Don Zio a 1600 m. Dopo la meritata sosta, in un quarto d'ora si arriva sulla cima del Monte Casale, dove troviamo un cippo che indica le direzioni delle varie cime. Poco piú in basso a ridosso della strapiombo sulla Valle del Sarca fa bella mostra di se una grande croce di ferro.


Il rifugio Don Zio a 1600 m

Sulla strada per il monte Casale il rifugio Don Zio a 1600 m

Sulla strada per il monte Casale il rifugio Don Zio a 1600 m


Data la sua posizione il Monte Casale é il piú panoramico della valle; dalla sua cima é possibile osservare: dal monte Bondone, il Baldo e la Paganella, dal Pasubio alle Dolomiti di Fiemme e della Val di Fassa, dalle Alpi Ledrensi all'Adamello fino al Gruppo delle Dolomiti di Brenta. Inoltre é possibile ammirare: i laghi di Garda e di Molveno, di Toblino e S. Massenza, di Cavedine con la sua Valle e poi l'altipiano di Ranzo e Margone e la sassosa zona delle "Marocche di Dro".


Verso la cima

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

il percorso per Monte Casale

scorcio sul Monte Casale

scorcio sul Monte Casale


Il Lago di Molveno é il piú esteso lago alpino di origine naturale posto in territorio italiano. E' posto ad una quota superiore agli 800 metri e la sua origine risale all' epoca postglaciale (3000 - 3500 anni orsono) ed é dovuta a sbarramento della valle prodotto da una enorme frana staccatasi dalla montagna sovrastante (Crona Saltera). Il lago ha una superficie di circa 3.2 kmq per una lunghezza massima di km 4.4 ed una larghezza di km 1.5. La profonditá media é di metri 49.3, la profonditá massima raggiunge la ragguardevole misura di 123 metri.

Il Lago di Molveno visto dal Monte Casale

Il Lago di Molveno visto dal Monte Casale

Il Lago di Molveno



Il Lago di Garda é il piú grande e piú frequentato lago dItalia, un vero paradiso naturale per le vacanze estive. Il Garda Trentino offre mille opportunitá di sport all'aria aperta, dalla vela al windsurf, dalla mountain bike all'arrampicata sportiva.

Ha una superficie che sfiora i 370 milioni di metri quadrati, su un'area lunga poco piú di 51 km e larga 17 (nelle sue massime estensioni); nel Trentino si sviluppa per 14,5 kmq. La profonditá raggiunge i 346 metri.

Con i suoi 65 metri sul livello del mare, il Lago di Garda era noto fin dall'antichitá per il suo particolare clima mediterraneo, che ha permesso l'insediamento di vegetazione tipica di altre latitudini come il leccio, il cipresso, alcuni agrumi e l'ulivo. Per la produzione e la commercializzazione dell'olio d'oliva del Garda é stato costituito un apposito consorzio. Non a caso risulta che solo nel 1709 le sue acque si siano ghiacciate. Quello del Garda é un bacino che ha diverse origini: tettonica, glaciale e sbarramento morenico. Sul Lago di Garda si trovano anche gli unici porti del Trentino:

Il Lago di Garda visto dal Monte Casale

Il Lago di Garda visto dal Monte Casale

Sullo sfondo a sfumare il Lago di Garda



Il Lago di Toblino con il suo castello é uno dei luoghi da cartolina del Trentino.

Quello di Toblino é un piccolo lago alpino di fondovalle, circondato da un rigoglioso e particolarmente interessante canneto. Tutta la zona é stata riconosciuta biotopo per interessi naturalistici sia botanici sia etologici. Si trova ad un altitudine di 245 metri e si trova nella parte terminale della Valle dei laghi, non lontano da Trento e dai centri abitati di Pedergnone, Sarche, Vezzano e Calavino.

Caratterizzato dalla presenza dell'omonimo castello, il lago di Toblino é considerato tra i piú incantevoli specchi d'acqua del Trentino. La barriera dei monti e l'influsso del clima mite del lago di Garda favoriscono la crescita degli ulivi e numerose varietá di vegetazione. La superficie del lago offre riposo ad alcuni uccelli migratori ed ospita una ricca fauna ittica. Collegato al lago di Santa Massenza, rimane un luogo romantico e suggestivo.

Il Lago di Toblino visto dal Monte Casale

Il Lago di Toblino visto dal Monte Casale

Il Castello sul lago di Toblino

Il Castello sul lago di Toblino

Il Castello sul lago di Toblino

Il Castello sul lago di Toblino

fauna del lago

fauna del lago

fauna del lago

fauna del lago

il monte casale visto dal lago di toblino

il monte casale visto dal lago di toblino



Il lago di Terlago é l'ecosistema lacustre piú produttivo del Trentino.

Il lago di Terlago si trova nel paese omonimo, a pochi chilometri da Trento. Ricco di vegetazione sommersa e di pesce, é l'ecosistema lacustre piú ricco del Trentino. Si tratta di un vasto lago collinare poco profondo, in fondo alla conca omonima e a 416 metri di altitudine.

Le sue acque hanno un singolare colore bruno-olivastro dovuto alla variegata flora. Il lago ha una superficie di 350 mila metri quadrati ed é considerato un vero paradiso dai pescatori per la presenza di numerose e pregiate specie ittiche: il luccio, la trota lacustre autoctona, la carpa, la tinca, il cavedano, ecc. Le piú antiche testimonianze archeologiche collegate al lago risalirebbero al tardo Paleolitico, circa diecimila anni prima di Cristo.

Il lago di Terlago visto dal Monte Casale

Il lago di Terlago visto dal Monte Casale

Il lago di Terlago



Il lago di Cavedine visto dal monte casale e dalle Marocche di Dro

il lago di Cavedine visto dal Monte Casale

il lago di Cavedine visto dal Monte Casale

il lago di Cavedine visto dal Monte Casale

il lago di Cavedine visto dal Monte Casale

il lago di Cavedine visto dal Monte Casale

il lago di Cavedine visto dal Monte Casale

il lago di Cavedine visto dalle Marocche di Dro

il lago di Cavedine visto dalle Marocche di Dro


la val di Cavedine

la val di Cavedine

la val di Cavedine


la cima con i suoi prati

Monte Casale

Monte Casale

Monte Casale

Monte Casale

la croce del Monte Casale

la croce del Monte Casale


I paesi del comune di Bleggio Superiore sono caratterizzati dal loro aspetto rurale e dal forte legame con le tradizioni piú antiche. La leggenda racconta che la piccola frazione di Balbido fosse abitata dalle streghe, a cui venivano attribuite le frequenti catastrofi naturali che avvenivano nella zona. Per porre rimedio, gli abitanti issarono cinque croci in ferro all'imbocco della vallata. Una di queste é ancora oggi ben visibile. Ulteriore particolaritá della frazione di Balbido sono i murales d'autore, vere e proprie opere d'arte che raccontano la storia del paese attraverso scene di vita quotidiana.

Tutto ció caratterizza Bleggio Superiore come un vero e proprio museo all'aperto, visitabile con una semplice passeggiata per i piccoli paesi. Da non perdere il monumento alla Croce, considerato miracoloso, e la chiesa dei SS. Dionisio, Rustico ed Eleuterio, esempio raro di chiesa in stile puramente rinascimentale di tutto il Trentino.

Molto importante é la frazione di Rango, classificata dal Touring Club Italiano come uno dei borghi piú belli d'Italia. Rango rappresenta in maniera esemplare l'architettura rustica, con le sue fontane, gli androni e le corti interne. Ottimo punto di partenza per escursioni e trekking, a Bleggio sono presenti anche un'area picnic e un percorso di vita.

I paesi di Bleggio Superiore

I paesi di Bleggio Superiore

I paesi del Bleggio Superiore ora unificati con il Lomaso, formano il comune di Comano Terme.



Flora e fauna

farfalla Eumedone

farfalla Eumedone

farfalla Monarca

farfalla Monarca

una mosca rossa, forse una Minettia sp. su una campanula

una mosca rossa, forse una Minettia sp. su una campanula

Moscone grigio d.c. (Sarcophaga sp.)

Moscone grigio d.c. (Sarcophaga sp.)


Lo sport praticato qui ovviamente é quello del volo

parapendio sul Monte Casale

parapendio sul Monte Casale

parapendio sul Monte Casale

parapendio sul Monte Casale

parapendio sul Monte Casale

parapendio sul Monte Casale

e per finire il paese di Vezzano sulla strada che conduce a Trento

il paese di Vezzano sulla strada che porta a Trento

il paese di Vezzano sulla strada che porta a Trento

Il ritorno si svolge sullo stesso percorso dell'andata.


Collocazione geografica:

Il Monte Casale é un monte alto 1631 metri con una vista mozzafiato, si trova a Nord del Lago di Garda, in provincia di Trento. Fa parte del Gruppo: Valle del Sarca nelle Prealpi Bresciane e Gardesane. Ai suoi piedi infatti troviamo la valle del Sarca. Questo fiume avvolge il monte Casale da Ovest ad Est scorrendo attorno alle pendici Nord. Sulla parete Est del monte Casale, vicino a Pietramurata corre la via ferrata Che Guevara, che con i suoi 1380 metri di dislivello é una delle piú lunghe della Alpi.


Come si raggiunge:

Da Trento seguite le indicazioni per Ponte Arche (TN), quindi si prosegue per Poia (TN) e da li per Comano (TN).


Tempi di percorrenza:

Dal primo parcheggio alla cima del monte Casale tra l'andata e il ritorno é necessaria una camminata di 5 ore, mentre dal secondo parcheggio raggiungibile con un apposito permesso c'é una camminata di 1 ora fra andata e ritorno.


Mappe Interattive:



Mappe dei laghi visibili dal monte Casale.

Monte Casale

SCHEDA PERCORSO
Zona:Adamello-Brenta
Provincia / Comune:Trento / Comano Terme
Categoria:Montagne
Tipologia:Naturalistico, Panoramico
Coordinate punto di arrivo:46.030528 - 10.926717
(46°1'49" N - 10°55'36" E)
Coordinate parcheggio:46.036688 - 10.894274
(46°2'12" N - 10°53'39" E)
Altitudine di partenza (m):646
Altitudine di arrivo (m):1630
Dislivello (m):984
Difficoltà del percorso:E - Escursionistico
Ore a piedi:
(andata e ritorno, esclusa visita)
5 ore
Km totali:5,5
Come si raggiunge:A piedi, In auto, In mountain bike


Mappe Interattive:


Torna alla pagina del Monte Casale.

Monte Casale

SCHEDA PERCORSO
Zona:Adamello-Brenta
Provincia / Comune:Trento / Comano Terme
Categoria:Montagne
Tipologia:Naturalistico, Panoramico
Coordinate punto di arrivo:46.030528 - 10.926717
(46°1'49" N - 10°55'36" E)
Coordinate parcheggio:46.036688 - 10.894274
(46°2'12" N - 10°53'39" E)
Altitudine di partenza (m):646
Altitudine di arrivo (m):1630
Dislivello (m):984
Difficoltà del percorso:E - Escursionistico
Ore a piedi:
(andata e ritorno, esclusa visita)
5 ore
Km totali:5,5
Come si raggiunge:A piedi, In auto, In mountain bike


Grazie della vostra visita !




Data visita: 25/08/2013
Data pubblicazione: Nov. 11, 2013

Autore:
Coautore:

Altri itinerari nelle vicinanze

Area Archeologica San Martino

Antico baluardo romano
E - Escursionistico - 1 ora 20 minuti
Inizio percorso a: 2.5 Km

Commenti