Sacello Ossario del Pasubio

d'Italica fede Altare e Faro (m 1265)

 

Il Re vittorioso memore reverente l'Italia apre al culto dei secoli l'Ossario del Pasubio d'Italica fede Altare e Faro

Così recita una tabella all'interno del Sacello. Ed è proprio la forma del faro, visibile dalla pianura veneta, nell'avvallamento tra il Pasubio e il Baffelan-Cornetto che dovrebbe far riflettere e ricordare la nostra storia d'Italia.

Sacello Ossario del Pasubio

Alcune informazioni tratte da www.difesa.it

Il Monumento-Ossario, iniziato nel 1920, è stato inaugurato il 29 agosto 1926. L'opera, progettata dall'architetto vicentino Ferruccio Chemello, sorge su uno sperone roccioso dominante la testata della Valle Leogra con una torre quadrangolare alta 35 metri, ben inserita nel circostante paesaggio montano. Sulla facciata rivolta al Pasubio, sopra il primo finestrone, spicca la scritta 'Vigilante il Pasubio, i custodi invitti all'ombra della croce dormono in pace'.

Il Sacrario consta di due parti: l'Ossario propriamente detto e il Sacello.

L'Ossario, ricavato nel basamento della torre, comprende una cripta centrale e due gallerie concentriche. Nella cripta sono raccolti i resti di 70 decorati al Valor Militare e vi è stata tumulata, nel 1952, la salma del Maresciallo d'Italia Guglielmo Pecori Giraldi, che resse il Comando della 1 Armata dal 9 maggio 1916 sino alla conclusione vittoriosa della guerra nel novembre 1918.

Nella galleria intorno alla cripta, all'interno di teche di vetro, sono custoditi i resti dei caduti ignoti raccolti nei campi di battaglia del Pasubio; nella seconda galleria, più esterna, sono invece raccolti, in tombe individuali, i resti dei caduti identificati.

L'ingresso al Sacello si trova sul lato opposto del Monumento, verso sud, alla sommità di un'ampia gradinata che conduce anche a una terrazza con balaustra che circonda la torre. La piccola Cappella è adornata da una statua dell'Immacolata, opera dello scultore Giuseppe Zanetti, e da artistiche vetrate e affreschi riproducenti le immagini di Santi guerrieri.

Dal Sacello, una scaletta, parte in pietra e parte in ferro, porta ai piani superiori dove si può ammirare lo splendido panorama che circonda la torre. Nelle giornate limpide la visuale è molto ampia e si spinge fino al massiccio del Grappa.

Il fatto della Grande Guerra che vide maggiormente protagonista il Monte Pasubio fu quello del 2 luglio 1916, quando le Brigate 'Verona' e 'Volturno', comandate dal Generale Reversi, respinsero, con accanita e sanguinosa mischia, il nemico.

Sacello Ossario del Pasubio - Museo della Prima Armata

Sacello Ossario del PasubioSacello Ossario del Pasubio

Sacello Ossario del Pasubio - Vista verso il Pasubio e rifugio PapaSacello Ossario del Pasubio

Interno del Sacello.

Sacello Ossario del PasubioSacello Ossario del PasubioSacello Ossario del Pasubio

Per chi soffre di vertigini la salita lungo la scala di ferro che porta sulla punta del Sacello è un po' difficoltosa.

Sacello Ossario del Pasubio

Sacello Ossario del PasubioSacello Ossario del Pasubio

Sacello Ossario del Pasubio

L'ossario.

Sacello Ossario del PasubioSacello Ossario del PasubioSacello Ossario del Pasubio

Sacello Ossario del PasubioSacello Ossario del Pasubio

Pianta e foto aerea (tratte da un tabellone)

Sacello Ossario del PasubioSacello Ossario del PasubioSacello Ossario del Pasubio


 



Come si raggiunge:

Da Schio (VI) seguire le indicazioni per Rovereto - Trento percorrendo la SP46. Si passa per Valli del Pasubio e poco prima di arrivare a Pian delle Fugazze si trovano sulla sinistra le indicazioni.

Il Sacrario è aperto tutti i giorni dal 16 maggio al 30 settembre, dalle ore 09.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00. Nei restanti mesi apre nei fine settimana e in occasione di festività, dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00.


 



Mappe Interattive:



Sacello Ossario del Pasubio
SCHEDA PERCORSO
Provincia:Vicenza
Comune:Valli del Pasubio
Coordinate punto di arrivo:45.75165 - 11.19263
(45°45'6" N - 11°11'33" E)
Altitudine di arrivo (m):1265
Difficoltà del percorso:T - Turistico
Ore a piedi:
(andata e ritorno, esclusa visita)
5 minuti
Come si raggiunge:A piedi, In auto
Tipologia:Storico, Panoramico, Culturale


Data visita: 18/09/2016
Creato il: 13/03/2017

Autore: Corrado DZ.

 

Altri itinerari nelle vicinanze:




;-) :-) :-D :-( :-o :-O B-) :oops: :-[] :-P
Commento
E' possibile modificare le sottoscrizioni o l'invio automatico di nuovi commenti inseriti di questa pagina su Iscriviti a Montagnando.
Per la rimozione dei propri commenti scrivere a montagnando@montagnando.it
Ci riserviamo il diritto di eliminare i commenti ritenuti diffamatori, pubblicitari e non inerenti al contenuto.
Per prevenire lo SPAM automatico, inserisci nella text-box il testo che visualizzi nell'immagine. Inoltre controlla che il tuo browser supporti i cookie, altrimenti il sistema non riconoscerà il controllo e non ti sarà inserito il commento. Grazie.
Aggiorna Captcha »


IMPORTANTE: Il materiale presente nel sito è puramente indicativo. L'utilizzo libero e personale delle informazioni, contenute all'interno del sito, è e rimane di responsabilità dell'utente. Non ci si assume alcuna responsabilità giuridica nel caso di incidente o danni di qualsiasi genere ed origine nell'uso del citato materiale. La visualizzazione o la stampa di informazioni contenute nel sito www.montagnando.it implicano, in modo imprescindibile, la presa visione e l'accettazione di quanto contenuto nell'allegata NOTA INFORMATIVA DI RESPONSABILITA' riguardante la "responsabilità dell'utente" nell'utilizzo delle sopracitate informazioni.

Attenzione: per visualizzare gli annunci pubblicitari viene utilizzato un cookie DoubleClick DART. L'utilizzo di questo cookie consente a Google di pubblicare annunci mirati per gli utenti. Questi cookie non permettono in alcun modo di identificare personalmente l'utente e non includono dati personali.





In questo sito utilizziamo cookies di profiliazione e di terze parti per l'inoltro di pubblicità mirata. Nell'informativa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Continuando a navigare in questo sito acconsenti all'uso dei cookies. Ok Informativa

- Stampa -