Castel Nomi

Il balcone sulla Val Lagarina (m 245)

 

Castel Nomi

Passando in auto lungo la Vallagarina si notano molti castelli sia su un lato della valle che dall'altro, uno più bello dell'altro, alcuni sono ruderi, altri sono intatti e altri adibiti a musei, questo castello anche se é solo un rudere merita una piccola visita, sopratutto per il panorama che offre sulla valle sottostante e sui castelli vicini.  In tempi antichi in questo piccolo pezzo di terra i castelli erano ben quattro e formavano un quadrilatero, ad oggi i castelli sono ancora esistenti, uno é castel Beseno adibito a museo, poi c'é Castel Pietra un altro museo dove inoltre si organizzano matrimoni e manifestazioni, Castel Barco é in rovina ed abbandonato e poi il nostro Castel Nomi, recuperato e aperto al pubblico

inizio sentierocartelloil percorso

la salita ai ruderila salita ai ruderi

 

 

Visto il cartello che ci racconta la storia del castello iniziamo a salire, dopo 5 minuti di camminata siamo a quella che era l'entrata principale

l'arrivo alle murala parte destra con il muraglione di fiancol'entrata

 

 

L'entrata ai ruderi da dove si possono subito notare i lavori di recupero

l'entrata vista da fuorida dentroe da sopra

 

 

Varcata l'entrata sulla destra si trovava un locale

il locale accanto all'ingressol'entrata vista da dentroDall'interno del locale

 

 

Si sale verso la parte alta del castello per godersi la vista

La salitaL'ingresso visto dall'alto

 

 

Un ultima scalinata ed eccoci nella parte alta del castello

la scalinatala scalinatala parte alta

 

 

Una vecchia cisterna

Castel NomiCastel Nomi - la cisternaCastel Nomi - la cisterna

 

 

Qui abbiamo l'unico locale del castello con ancora la copertura

Castel NomiCastel NomiCastel Nomi

Castel NomiCastel NomiCastel Nomi

 

 

questo invece é l'ultimo locale del castello, ed é la parte che si vede sia dalla strada, che dal paese

Il pilastro di Castel NomiIl pilastro di Castel NomiCastel Nomi

Castel NomiLa Val Lagarina

 

 

Ancora qualche immagine

Particolare sulle mura d'ingressoLe mura di Castel NomiLe mura di Castel Nomi

Notate i blocchi di rinforzo sullo spigolo delle muraGuida di scorrimento della grata d'ingressoCastel Nomi

 

 

A fianco delle mura di cinta si trova una statua della Madonna e con questa immagine finisce qui la nostra passeggiata.

Punto di riposo


 



Storia:

Tratta dai Tabelloni in loco

Originariamente sede del feudo dei signori di Nomi, il castello alto su una rupe strapiombante in vista di Castel Pietra passò entro il 1333 ai Castelbarco, rispecchiandone le alterne e intricate vicissitudini. Nel contesto della movimentata situazione geopolitica del '400, determinatasi in seguito all'occupazione veneziana della Vallagarina meridionale, l'edificio fu coinvolto in frequenti e repentini passaggi di mano: nel 1456 lo conquistarono i Lodron, che però lo dovettero ben presto consegnare al principe vescovo di Trento; nel 1487 fu espugnato dai Veneziani, ma nel 1491 passò alla casa d'Austria; nel 1499, infine Massimiliano I° d'Asburgo lo cedette a Pellegrino Busio Castelletti ma nei primi del '500 i ruderi superstiti furono smantellati, essendosi la famiglia trasferita nel palazzo edificato nel frattempo in paese. Ciononostante, recenti indagini archeologiche (2005-2007) svolte in occasione del restauro delle rovine, sembrano dimostrare la frequentazione del sito anche oltre il primo quarto del XVI secolo

 


 



Collocazione geografica:

I ruderi si pongono sulla sommità della parete a strapiombo a nord di Nomi, chiaramente visibili dal paese e da tutte le vie di comunicazione che attraversano la Val D'Adige

 


 



Come si raggiunge:

Da Trento verso Rovereto, tenete le indicazioni per Ravina che rimane sulla sponde destra dell'Adige, da li ci sono una successione di paesi, arrivati a Nomi entrate in paese, le rovine del castello le potrete vedere fin da subito sul costone, passato un piccolo monumento girate a destra imboccando una stretta stradina che vi porterà alla parte alta del paese e al parcheggio. Uscita autostradale più vicina Villa Lagarina.

 


 



Tempi di percorrenza:

Dal comodo parcheggio posto poco prima delle rovine, ci vogliono 20 minuti tra andata e ritorno

 


 



Mappe Interattive:



Castel Nomi
SCHEDA PERCORSO
Provincia:Trento
Comune:Nomi
Coordinate punto di arrivo:45.93095 - 11.07388
(45°55'51" N - 11°4'26" E)
Coordinate parcheggio:45.93138 - 11.07081
(45°55'53" N - 11°4'15" E)
Altitudine di partenza (m):236
Altitudine di arrivo (m):245
Dislivello (m):9
Difficoltà del percorso:T - Turistico
Ore a piedi (esclusa visita):20 minuti
Km totali:0,5
Come si raggiunge:A piedi, In auto
Tipologia:Storico, Panoramico, Culturale


Data visita: 02/04/2016
Creato il: 03/04/2016

Autore: Denis B.

 

Altri itinerari nelle vicinanze:




;-) :-) :-D :-( :-o :-O B-) :oops: :-[] :-P
Commento
E' possibile modificare le sottoscrizioni o l'invio automatico di nuovi commenti inseriti di questa pagina su Iscriviti a Montagnando.
Per la rimozione dei propri commenti scrivere a montagnando@montagnando.it
Ci riserviamo il diritto di eliminare i commenti ritenuti diffamatori, pubblicitari e non inerenti al contenuto.
Per prevenire lo SPAM automatico, inserisci nella text-box il testo che visualizzi nell'immagine. Inoltre controlla che il tuo browser supporti i cookie, altrimenti il sistema non riconoscerà il controllo e non ti sarà inserito il commento. Grazie.
Aggiorna Captcha »


IMPORTANTE: Il materiale presente nel sito è puramente indicativo. L'utilizzo libero e personale delle informazioni, contenute all'interno del sito, è e rimane di responsabilità dell'utente. Non ci si assume alcuna responsabilità giuridica nel caso di incidente o danni di qualsiasi genere ed origine nell'uso del citato materiale. La visualizzazione o la stampa di informazioni contenute nel sito www.montagnando.it implicano, in modo imprescindibile, la presa visione e l'accettazione di quanto contenuto nell'allegata NOTA INFORMATIVA DI RESPONSABILITA' riguardante la "responsabilità dell'utente" nell'utilizzo delle sopracitate informazioni.

Attenzione: per visualizzare gli annunci pubblicitari viene utilizzato un cookie DoubleClick DART. L'utilizzo di questo cookie consente a Google di pubblicare annunci mirati per gli utenti. Questi cookie non permettono in alcun modo di identificare personalmente l'utente e non includono dati personali.





In questo sito utilizziamo cookies di profiliazione e di terze parti per l'inoltro di pubblicità mirata. Nell'informativa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Continuando a navigare in questo sito acconsenti all'uso dei cookies. Ok Informativa

- Stampa -