Base Tuono

Base missilistica Nike-Hercules della Guerra Fredda (m 1543)

 

Abbiamo visitato la Base Tuono di Passo Coe l'11 agosto 2011.

La base non è ancora completata ed attorno ad essa stanno costruendo una zona turistica con tanto di laghetto, questo per segnalare che non c'è molto parcheggio e bisogna lasciare l'auto lungo la strada. Dalla strada alla base ci sono circa 300 mt di un facilissimo sentiero.

L'ingresso è a pagamento (3 Euro gli adulti) ed è soggetto ad orari. Questo è il sito ufficiale www.basetuono.it. Per gli appassionati lo spettacolo è garantito, per i curiosi è senz'altro affascinante!

Di seguito riporto quanto indicato nelle varie tabelle presenti nella base.

BASE TUONO

E' una delle tre sezioni di lancio della Base missilistica Passo Coe - Monte Toraro, realizzato dalla Nato per la difesa aerea negli anni Sessanta, in piena Guerra Fredda.

I tre missili Nike-Hercules sulle rampe testimoniano i rischi corsi dall'umanità.

BASE TUONO - I TESTIMONI DELLA GUERRA FREDDA

La base missilistica Passo Coe - Monte Toraro (in codice Tuono), fu attivata nel 1966, all'apice del confronto politico - ideologico tra USA e URSS e della corsa agli armamenti nucleari.

Inserita nel sistema di comando e controllo NATO per la difesa aerea integrata, era una delle dodici allestite nell'area nord-orientale del Paese per fronteggiare eventuali attacchi delle forze del Patto di Varsavia. I Nike-Hercules, di cui era armata, potevano distruggere un'intera formazione di bombardieri.

Alla vigilia dello smantellamento dell'intero complesso, una delle tre sezioni di lancio (la Alpha) viene recuperata e proposta come elemento di riflessione critica sui rischi corsi dall'umanità durante la Guerra Fredda.

I tre Nike-Hercules sulle rampe di lancio rappresentano la prima fase di un intervento che rende Base Tuono unica in Europa.

Vi concorrono la Provincia Autonoma di Trento, il Comune di Folgaria, l'Aereonautica Militare Italiana e la Fondazione Museo Storico del Trentino.

La seconda fase sarà il restauro conservativo dell'hangar ed il suo allestimento a percorso storico e culturale nel nome della pace e della convivenza tra i popoli in un territorio già testimone dei due conflitti mondiali.

66° GRUPPO INTERCETTORI TELEGUIDATI TONEZZA DEL CIMONE

66^ Squadriglia Toraro / Passo Coe

Base Tuono faceva capo alla 66^ Squadriglia I.T. (poi 66° Gr.I.T.), costituita nel dicembre 1959 in seno al Comando 7° Gruppo I.T. sull'aeroporto di Montichiari (BS), divenuto in seguito 7° Reparto su Vicenza.

Da Montichiari (BS) il Gruppo si spostò su Tonezza del Cimone (VI) da cui prese la denominazione principale.

La base era composta da un'area comando, situata a Tonezza; da un'area controllo, situata sul monte Toraro; dall'area lancio, situata a Passo Coe e composta da tre sezioni: Alpha - A, Bravo - B e Charlie - C, dotate ciascuna di tre rampe di lancio ed un numero di missili compreso tra 9 e 11. Gli accordi per il disarmo hanno portato all'abbandono di questo sistema difensivo. Militari e missili lasciarono Passo Coe nel 1977. L'anno dopo la 66^ Squadriglia / 66° Gruppo I.T. è stata messa in posizione quadro, cioè chiusa, mentre il personale è stato ridistribuito tra gli altri Gruppi e il Comando Brigata di Padova.

Base TuonoBase TuonoBase Tuono

MISSILE NIKE-HERCULES

Il Nike-Hercules era un missile superficie-aria teleguidato capace di intercettare aerei ad alte prestazioni, sia singoli che in formazione. Era composto da un motore per l'accelerazione a razzo (booster) e dal corpo missile vero e proprio.

L'Hercules seguiva la traiettoria definita dagli ordini di guida trasmessi dal radar di inseguimento del missile (Missile Tracking Radar - MTR) che erano elaborati da un computer in base ai dati ricevuti dal radar di inseguimento del bersaglio (Target Tracking Radar - TTR).

Il booster si staccava circa 4 sec. dopo il lancio, quando già il Nike-Hercules aveva raggiunto velocità Mach 1,5.

 

Dati tecnici

Peso totale: 4.785 kg

lunghezza totale: 11,89 m

velocità max: 3,5 Mach

accelerazione max di manovra: 10 g

distanza max di ingaggio: oltre 120 km

quota max ingaggio: 100.000 piedi

testa guerra (frammentazione):501 kg

 

Motore di accelerazione

peso: 2.404 kg

lunghezza: 4,27 m

propellente: solido

tempo di combustione: 3,4 sec

spinta: 100.000 piedi

 

Corpo del missile

peso: 2.381 kg

lunghezza: 8,23 m

propellente: solido

tempo di combustione: 29 sec

spinta: 6.123 kg

Base Tuono - missile Nike-Hercules

Base Tuono - missile Nike-HerculesBase Tuono - missile Nike-HerculesBase Tuono - missile Nike-Hercules

Base Tuono - missile Nike-HerculesBase Tuono - missile Nike-Hercules

APPARATO PER IL CONTROLLO DEL LANCIATORE (LCI)

L'apparato Launcher Control Indicator (LCI) consentiva di assumere il diretto controllo del lanciatore (la componente idraulica e meccanica che eleva e sostiene il missile) quando si eseguivano le verifiche o le attività di manutenzione riguardanti il lanciatore stesso o il missile. Escludendo i comandi remoti (presenti nel bunker) permetteva quindi di operare in sicurezza.

Base Tuono - missile Nike-Hercules

Base Tuono - missile Nike-HerculesBase Tuono - missile Nike-HerculesBase Tuono - missile Nike-Hercules

CARRO CONTROLLO RADAR (RC Van)

L'RC Van era situato nell'Area Controllo (IFC) e racchiudeva gli equipaggiamenti elettronici per controllare il radar di inseguimento del bersaglio (TTR), il radar del rilevamento della distanza (TTR) e il radar di inseguimento del missile (MTR). Il controllo dell'inseguimento del bersaglio avveniva tramite una console e tre schermi radar di tipo A - rispettivamente per l'inseguimento in Azimuth, distanza ed elevazione - ed uno schermo di tipo B riproducente una porzione del video radar di acquisizione (ACQ). Il controllo dell'inseguimento del missile avveniva tramite una console e uno schermo radar di tipo A.

Gli operatori addetti alla console di inseguimento del bersaglio avevano il compito di mantenere il radar TTR agganciato al bersaglio designato dal TCO, in modo da consentire l'invio in automatico al computer dei dati di velocità e di posizione. In presenza di misure di guerra elettroniche l'operatore al radar TTR metteva in atto le contromisure necessarie per mantenere il TTR agganciato al bersaglio. L'operatore al radar MTR selezionava il tipo di missile richiesto per la missione e dopo l'ordine di fuoco controllava che il radar MTR rimanesse agganciato al segnale del missile per tutta la durata dell'ingaggio, così da inviare al computer i valori di velocità e posizione del missile e dal computer al missile gli ordini di guida e di scoppio.

 

Squadra operativa:

TTR Az OPR Operatore all'Azimuth

TTR El OPR Operatore all'Elevazione

TTR Rg OPR Operatore alla Distanza

TRR OPR Operatore al TRR e Supervisore all'inseguimento del bersaglio

MTR OPR Operatore al radar MTR

Base Tuono - carro controllo radarBase Tuono - carro controllo radarBase Tuono - carro controllo radar

CARRO CONTROLLO LANCIO (LCT)

Il carro LCT assicurava le comunicazioni a voce e lo scambio dati con l'area controllo integrata (IFC) situata sul Monte Toraro.

Permetteva di preparare un missile per il lancio e di inviare, in caso di emergenza, l'ordine di fuoco. Inoltre, sull'asta esterna era installata un'apparecchiatura (Flight Simulator/Test responder) utilizzata per calibrare il radar di inseguimento del missile (MTR).

Composizione della Squadra operativa:

-Ufficiale al controllo lancio

-Operatore alla consolle del controllo lancio

-Operatore alle comunicazioni

-Addetto alla manutenzione

Base Tuono - carro controllo lancioBase Tuono - carro controllo lancio

Base Tuono

GRUPPO ANTENNA RICEVITORE TRASMETTITORE LOPAR

Le funzioni del radar di acquisizione a bassa potenza (LOPAR) sono quelle di rilevare, acquisire e designare i bersagli aerei al TTR. L'antenna irradia tramite il canale principale l'energia RF ad impulsi in forma di fascio elettronico. Il rilevamento e l'acquisizione dei bersagli avvengono mantenendo continuamente l'antenna il rotazione su 360° in azimuth e compiendo una scansione compresa fra 2 e 22 gradi in elevazione. Sulla sommità dell'antenna è installata una antenna ausiliaria per il rilevamento dei disturbi elettronici da parte del canale secondario. Il ricevitore-trasmettitore ed il modulatore sono collocati all'interno del piedistallo dell'antenna. Un'antenna per il sistema di identificazione amico-nemico SIF/IFF, non in esposizione, era fissata ad una barra montata nella parte bassa dell'antenna.

 

Dati tecnici

Frequenza di trasmissione: (Magnetron) banda S - RF ad impulsi

Potenza RF di picco in uscita: 1 MW

Rotazione dell'antenna: 5, 10, 15 giri al minuto

Angolo d'elevazione: da 2 a 22 gradi

Distanza d'acquisizione massima: 228 Km

Base Tuono - LOPARBase Tuono - LOPAR

ANTENNA-RICEVITORE E TRASMETTITORE PER L'INSEGUIMENTO DEL MISSILE

Questo apparato, situato sul monte Toraro, comprendeva l'antenna e il ricevitore-trasmettitore per il radar di inseguimento del missile (MTR). Il riflettore e il ricevitore-trasmettitore erano racchiusi all'interno di una sorta di guscio protettivo e ruotavano in elevazione tramite un motore posizionato nel supporto dell'antenna. La rotazione sul piano orizzontale era invece permessa da un motore che faceva muovere tutto il supporto dell'antenna. La capacità di operare efficacemente in condizioni di forte vento era assicurata dalle gambe di sostegno della piattaforma.

Dati tecnici

Frequenza del trasmettitore (Magnetron) 8.500-9.600 Mhz

Potenza RF di picco: 140 kilowatt

distanza massima operativa: oltre 180 km

Base Tuono - radar inseguimento missileBase Tuono - radar inseguimento missileBase Tuono - radar inseguimento missile

Questo è l'hangar che sarà ristrutturato. All'interno un missile smontato con delle finestrelle che permettono di vederne i vari meccanismi. Naturalmente ci sono anche le tabelle di spiegazione.

Base TuonoBase Tuono

Base TuonoBase TuonoBase TuonoBase Tuono

Base TuonoBase TuonoBase Tuono

Le informazioni presenti all'interno della base sono state realizzate in collaborazione con www.nikemissile.altervista.org.

Consiglio inoltre di visitare il sito ufficiale www.basetuono.it dove troverete anche foto d'epoca.

All'inizio della strada che porta a Base Tuono si trova una malga monumento a ricordo di un eccidio perpetrato durante la Seconda Guerra Mondiale.

MALGA ZONTA

Il 12 agosto 1944 nel corso di rallestramenti antipartigiani i nazisti fucilarono 17 persone.

L'eccidio viene solennemente commemorato ogni anno il 15 agosto.

Base Tuono - Malga ZontaBase Tuono - Malga ZontaBase Tuono - Malga ZontaBase Tuono - Malga Zonta

L'ECCIDIO DI MALGA ZONTA

Tra il luglio ed il settembre 1944 le autorità di sicurezza nazifasciste organizzarono una serie di rallestramenti per reprimere l'attività partigiana nell'area di confine tra Veneto e Trentino.

Con tali operazioni si mirava a riprendere il controllo strategico di linee di comunicazioni vitali sia per lo sforzo bellico tedesco sul fronte italiano, sia nell'eventualità di una ritirata sulle Alpi.

Con il nome in codice di Operazione Belvedere, dal 12 al 14 agosto 1944, i reparti tedeschi entrarono in azione tra gli altopiani di Folgaria e la val Posina, dove si erano concentrati nuclei del Gruppo Brigate Garibaldi Ateo Garemi.

Numerosi partigiani guidati da Bruno Viola (Marinaio) furono accerchiati nei pressi di malga Zonta.

Al termine del conflitto a fuoco, nel quale rimasero sul terreno anche tre soldati tedeschi, quattordici partigiani e tre civili sopravvissuti allo scontro furono allineati al muro della malga e fucilati.


 



Come si raggiunge:

Da Folgaria (TN) in direzione Fondo Grande, Passo Coe per circa 7 km.

Da Tonezza (VI) direzione Fiorentini - Folgaria e quindi seguire solo per Folgaria, Passo Coe. Sono circa 19 km.


 



Mappe Interattive:



Base Tuono
SCHEDA PERCORSO
Provincia:Trento
Comune:Folgaria
Coordinate punto di arrivo:45.87005 - 11.22768
(45°52'12" N - 11°13'40" E)
Altitudine di arrivo (m):1543
Difficoltà del percorso:T - Turistico
Ore a piedi (esclusa visita):90 minuti
Come si raggiunge:A piedi, In auto, In mountain bike
Tipologia:Storico


Data visita: 11/08/2011
Creato il: 06/09/2011

Autore: Corrado DZ.

 

Altri itinerari nelle vicinanze:




;-) :-) :-D :-( :-o :-O B-) :oops: :-[] :-P
Commento
E' possibile modificare le sottoscrizioni o l'invio automatico di nuovi commenti inseriti di questa pagina su Iscriviti a Montagnando.
Per la rimozione dei propri commenti scrivere a montagnando@montagnando.it
Ci riserviamo il diritto di eliminare i commenti ritenuti diffamatori, pubblicitari e non inerenti al contenuto.
Per prevenire lo SPAM automatico, inserisci nella text-box il testo che visualizzi nell'immagine. Inoltre controlla che il tuo browser supporti i cookie, altrimenti il sistema non riconoscerà il controllo e non ti sarà inserito il commento. Grazie.
Aggiorna Captcha »
E' molto migliorata
Sono tornato quest'anno a Base Tuono e devo dire che è molto migliorata in quanto il materiale storico è aumentato ed il giro con la guida si avvicina all'ora.
Roberto # 06/11/2013 17:20:01
BASE TUONO - FOLGARIA
Grazie per aver inserito delle schede così esaurienti su Base Tuono e sull'area circostante. Siamo ancora in una fase di avvio, tutta l'area è soggetta ai grandi lavori finalizzati alla realizzazione del 'laghetto' e questo crea qualche piccolo disagio. Il prossimo anno dovrebbe essere tutto più agevole. Per Base Tuono coltiviamo progetti ambiziosi che, se supportati dai necessari aiuti, nei prossimi anni ne farenno un allestimento museale veramente importante. Cordiali saluti
Fernando Larcher # 07/09/2011 12:17:48


IMPORTANTE: Il materiale presente nel sito è puramente indicativo. L'utilizzo libero e personale delle informazioni, contenute all'interno del sito, è e rimane di responsabilità dell'utente. Non ci si assume alcuna responsabilità giuridica nel caso di incidente o danni di qualsiasi genere ed origine nell'uso del citato materiale. La visualizzazione o la stampa di informazioni contenute nel sito www.montagnando.it implicano, in modo imprescindibile, la presa visione e l'accettazione di quanto contenuto nell'allegata NOTA INFORMATIVA DI RESPONSABILITA' riguardante la "responsabilità dell'utente" nell'utilizzo delle sopracitate informazioni.

Attenzione: per visualizzare gli annunci pubblicitari viene utilizzato un cookie DoubleClick DART. L'utilizzo di questo cookie consente a Google di pubblicare annunci mirati per gli utenti. Questi cookie non permettono in alcun modo di identificare personalmente l'utente e non includono dati personali.





In questo sito utilizziamo cookies di profiliazione e di terze parti per l'inoltro di pubblicità mirata. Nell'informativa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Continuando a navigare in questo sito acconsenti all'uso dei cookies. Ok Informativa

- Stampa -