Lago di Sorapis - Rifugio Vandelli - Montagnando.it

Lago di Sorapis - Rifugio Vandelli

Il lago dal colore incredibile (m 1926)

 

Abbiamo effettuato questa escursione il 19 maggio 2007. Il percorso segue il sentiero CAI 215 che partendo dal Passo Tre Croci porta in circa due ore cammino al rifugio Antonio Vandelli e quindi al Lago di Sorapis.

Sorapiss - verso il Passo Tre CrociSorapiss - Sulla sinistra l'inizio del percorsoSorapiss - Inizio del percorso

Percorrendo la SR 48 dal Passo Tre Croci in direzione Misurina dopo un centinaio di metri, troviamo sulla destra l'inizio del nostro sentiero proprio nella strada forestale che costeggia il grande prato. Da subito il percorso è affascinante e lo sguardo spazia su uno stupendo panorama.

Da un lato il Cristallo...

Sorapiss - il CristalloSorapiss - il CristalloSorapiss - particolari


Lo sguardo è libero di spaziare verso est a 180 gradi, fino a raggiungere il Lago di Misurina e oltre

Sorapiss -Sorapiss -Sorapiss -

Il sentiero in falsopiano attraversa un bosco fin ad aggirare a mezza costa la Cime di Malquoira, si prosegue fuori dal bosco attraversando due canaloni fino a raggiungere in una comoda salita i bastioni della Cima del Laudo, qui il sentiero attraversa una cengia rocciosa e in alcuni tratti pur risultando esposto si percorre facilmente aiutati da alcune corde fisse.

Sorapis - le Cime di MalquoiraSorapis - il sentiero e la parete di Cima del LaudoSorapiss - Canalone sotto Cima del LaudoSorapiss -Sorapiss -

Il percorso non presenta grosse difficoltà infatti si svolge prevalentemente in piano su sentiero ben battuto, all'inizio attraverso il bosco e poi quando la parete si presenta più ripida attraverso un piccolo tratto attrezzato.


SorapissSorapiss


Anche nell'ultimo tratto di sentiero, leggermente più ripido, lo sguardo rimane catturato dalle montagne circostanti.

SorapissSorapissSorapissSorapiss


Sorapiss

Poco prima di arrivare al rifugio troviamo un bivio, a sinistra abbiamo il rifugio mentre a destra dopo un paio di minuti troviamo il lago di Sorapis

Sorapiss - Il Rifugio Alfonso Vandelli

Eccoci finalmente al rifugio Alfonso Vandelli, del Club Alpino Italiano Sezione di Venezia.


Sorapiss - La CestaSorapiss - Il gruppo delle Tre Sorelle

In quello che viene definito il "Circo del Sorapis" l'occhio si perde nella maestosità delle rocce che lo compongono.

SorapissSorapissLa punta aguzza a destra è la Torre Sortsch poi due delle Tre Sorelle


Ma la parte del leone è riservata sicuramente al lago in quanto il riflesso delle sue acque lascia letteralmente a bocca aperta.

SorapissSorapissSorapiss

Non sappiamo se le foto rendano piena giustizia al colore incredibile e alla bellezza di questo luogo, ma vi assicuriamo che l'emozione è tanta.

Sorapiss - Il LagoSorapiss - Il LagoSorapiss - Il Lago

Subito il lago appare rude e selvaggio con i suoi massi a fare quasi da scogli, ma a mano a mano che lo si costeggia assume un aspetto più dolce e calmo con una lunga e larga spiaggia che si contrappone sul lato opposto.

Sorapiss - Il LagoSorapiss - Il Lago

E' così possibile ammirare da ogni lato questo anfiteatro naturale che non si ripete mai nella sua variegata molteplicità.

Il circo del SorapisSorapis - al centro il Gruppo delle tre sorelleSorapis -Da sin. l'ultima delle Tre Sorelle,forcella e Monti di Cacciagrande, la vetta più alta è il Dito di Dio e sulla destra la Punta Sorapiss

Nuda roccia, guglie sovrapposte, pinnacoli e pareti verticali si alternano con dolci pendii, tratti erbosi e cespugli di mughi,il tutto sempre armonizzato dai riflessi del lago.

SorapisSorapisSorapis

La nostra meta è raggiunta e le due ore di percorso che ci hanno portato a quota 1926 m sono state ampiamente ripagate.

Il percorso di ritorno si svolge nello stesso itinerario dell'andata ma volendo è possibile da qui proseguire sul sentiero CAI 215 verso Sella Punta Nera, forcella Faloria (2309 m), rif. Tondi (2327 m), rif. Faloria e quindi scendere a Cortina d'Ampezzo, oppure per il bivacco Slataper tramite il sentiero CAI 242 o ancora verso il rifugio Comici con la via ferrata Vandelli. Possiamo dire che offre una vasta scelta di itinerari di varia difficoltà.



Come si raggiunge:

Dal centro di Cortina prendere la SR 48 per Auronzo - Misurina. Dopo pochi chilometri si arriva al Passo tre Croci, è possibile parcheggiare nel piazzale dell'albergo o poco più avanti ai lati della strada a fianco del grande spazio erboso. Al limite del prato inizia il sentiero che si dirige a destra per chi arriva dal passo.



Vista dall'alto:    Vista aerea del lago di Sorapis - rifugio Vandelli                        Mappa schematica



Altre foto: Panorami

               Particolari e fiori...

Link al sito web del rifugio:http://www.rifugiovandelli.it/




Posizione del parcheggio e del rifugio

Parcheggio e inizio sentiero


Rifugio Vandelli




Lago di Sorapis - Rifugio Vandelli
SCHEDA PERCORSO
Provincia:Belluno
Comune:Cortina d'Ampezzo
Coordinate punto di arrivo:46.52175 - 12.2266
(46°31'18" N - 12°13'36" E)
Coordinate parcheggio:46.55619 - 12.20437
(46°33'22" N - 12°12'16" E)
Altitudine di partenza (m):1791
Altitudine di arrivo (m):1926
Dislivello (m):250
Difficoltà del percorso:EE - Escursionisti Esperti
Ore a piedi (esclusa visita):2 ore
Come si raggiunge:A piedi,
Tipologia:Naturalistico, Paesaggistico,






Data visita: 19/05/2007
Creato il: 14/11/2007

Autore: Flavio C.

 

Altri itinerari nelle vicinanze:




;-) :-) :-D :-( :-o :-O B-) :oops: :-[] :-P
Commento
E' possibile modificare le sottoscrizioni o l'invio automatico di nuovi commenti inseriti di questa pagina su Iscriviti a Montagnando.
Per la rimozione dei propri commenti scrivere a montagnando@montagnando.it
Ci riserviamo il diritto di eliminare i commenti ritenuti diffamatori, pubblicitari e non inerenti al contenuto.
Per prevenire lo SPAM automatico, inserisci nella text-box il testo che visualizzi nell'immagine. Inoltre controlla che il tuo browser supporti i cookie, altrimenti il sistema non riconoscerà il controllo e non ti sarà inserito il commento. Grazie.
Aggiorna Captcha »
Bellissimo ,vale la pena andarci ...
:-D
Lorena # 15/09/2015 22:05:16
trekkingindicatemi
A meta' settembre vorrei andare al sorapiss indicatemi per favore dove devo alloggiare in un appartamento a costi contenuti anche se non vicino al monte, anche lontano 6, 7 km, siamo 2 adulti Grazie:-)
Wanda # 02/09/2015 16:44:30
Ciao Katia, l'unico punto critico è circa a metà percorso, dove vi sono brevi tratti esposti e delle scalette, ma sarà sufficiente tenere il tuo cane al guinzaglio e/o in braccio.
Flavio # 24/07/2015 23:25:25
Sorapiss
Ciao volevo chiedere se é fattibile andarci con i cani. Grazie
Katia # 22/07/2015 23:00:08
sorapiss
ciao davide
ho fatto l'escursione con moglie , suocera di 64 anni , bambina 5 anni e infante 12 mesi sullo zaino.
consiglio sicurezza prima di tutto ...
imbragati con un kit da ferrata e vai super tranquillo!!
Andrea # 20/08/2013 10:53:31
Buongiorno, vorrei raggiungerò con mia figlia che ha 11 mesi ed è trasportata su uno zaino in spalla. Le parti esposte sono molto pericolose ?
Grazie per i consigli.
Davide # 19/08/2013 16:59:48
Ciao Ixia
Certo che puoi raggiungere il laghetto del Sorapis anche dall'hotel Cristallo, seguendo il sentiero CAI 217, (tempo di percorrenza circa 2,45 - 3 ore) tieni presente però che ci sono circa 600 mt di dislivello ed è decisamente ripida rispetto al sentiero 215 indicato nell'escursione, ma con il giusto grado di allenamento si può fare.

Flavio
Flavio # 19/07/2012 17:04:15
Consiglio
L'anno scorso per la prima volta son stata a Cortina e dintorni...un vero spettacolo! Quest'anno che torno vorrei vedere altri meravigliosi luoghi come quello del Lago Sorapis ma....(c'è sempre un ma!)la mia paura del vuoto mi sta facendo tremare le gambe al solo vedere le foto di quei 2/3 tratti esposti. Ho letto che ci si può arrivare anche dall'hotel Cristallo (sulla Statale per Auronzo)...è vero? dite che forse ce la faccio anch'io a vedere quelle limpide acque? Grazie!
Ixia # 17/07/2012 11:23:11
Ciao Elisa
L'escursione è considerata di difficoltà EE Escursionisti-Esperti, a circa metà percorso vi sono infatti brevi tratti esposti, ma sono attrezzati con corda, nulla di difficile per un adulto, ma vista l'età del tuo bimbo se pensi comunque di andare assicuralo con una imbragatura.

Buona passeggiata.

Team Montagnando
Flavio # 17/01/2012 12:38:32
io ci sono stata ma avevo 14 anni!! ora vorrei tornarci ma ho un bimbo di 3 anni.. per giugno/ luglio pensavo di fare questo rifugio, dite che ce la faccio? ovvio che ci saranno anche altre persone con me e il mio bimbo.. mi basta solo sapere che non sia pericoloso per lui.. grazie

Elisa # 17/01/2012 11:53:53
Bisognerebbe essere andati almeno una volta nella vita xkè il paesaggio e stupendo e vedendendolo di persona è molto diverso vederlo nelle foto
Michele # 13/01/2012 18:32:40
Un gioiello nascosto, lontano dalle masse chiassose, riservato a chi ama i posti incontaminati.Sia il lago che il massiccio sono un' opera d'arte della natura. Al primo posto come luogo più bello delle dolomiti. Ci si deve andare, le foto non rispecchiano la bellezza naturale.
Angelo # 23/08/2011 21:32:39


IMPORTANTE: Il materiale presente nel sito è puramente indicativo. L'utilizzo libero e personale delle informazioni, contenute all'interno del sito, è e rimane di responsabilità dell'utente. Non ci si assume alcuna responsabilità giuridica nel caso di incidente o danni di qualsiasi genere ed origine nell'uso del citato materiale. La visualizzazione o la stampa di informazioni contenute nel sito www.montagnando.it implicano, in modo imprescindibile, la presa visione e l'accettazione di quanto contenuto nell'allegata NOTA INFORMATIVA DI RESPONSABILITA' riguardante la "responsabilità dell'utente" nell'utilizzo delle sopracitate informazioni.

Attenzione: per visualizzare gli annunci pubblicitari viene utilizzato un cookie DoubleClick DART. L'utilizzo di questo cookie consente a Google di pubblicare annunci mirati per gli utenti. Questi cookie non permettono in alcun modo di identificare personalmente l'utente e non includono dati personali.





In questo sito utilizziamo cookies di profiliazione e di terze parti per l'inoltro di pubblicità mirata. Nell'informativa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Continuando a navigare in questo sito acconsenti all'uso dei cookies. Ok Informativa